REFERENDUM 2 GIUGNO 2019

SCHEDA ELETTORALE GIALLA – REFERENDUM CONFERMATIVO:

MODIFICA ALLA DICHIARAZIONE DEI DIRITTI DEI CITTADINI – Art. 4 Legge n. 59/1974 per sancire l’uguaglianza di tutti davanti alla legge, a prescindere dal sesso e dall’orientamento sessuale

“Confermate la Legge di Revisione Costituzionale 28 marzo 2019 n. 1“Modifica all’articolo 4 della Legge 8 luglio 1974 n. 59 e successive modifiche – Dichiarazione dei Diritti dei Cittadini e dei Principi Fondamentali dell’Ordinamento Sammarinese?”

Questo quesito, che troverai sulla SCHEDA GIALLA, riguarda una modifica della Carta dei Diritti ed è un referendum confermativo: in questo caso si chiede di poter confermare un’indicazione già favorevole del Consiglio Grande e Generale affinché “tutti i cittadini siano uguali di fronte alla legge, senza differenze di sesso, orientamento sessuale, condizioni personali, economiche, sociali, politiche e religiose”.

Si tratta di una dichiarazione di principio, condivisa da tutti i gruppi consiliari, che va a rafforzare di fatto un concetto che esiste già all’interno della nostra dichiarazione dei diritti, anche se non in maniera esplicita.

Ti chiediamo di confermare questa modifica – condivisa da tutti i gruppi consiliari – che va a chiarire e rafforzare il principio per il quale NESSUNO DEVE ESSERE DISCRIMINATO per il PROPRIO ORIENTAMENTO SESSUALE.

Questa iniziativa è nata in seguito all’approvazione del Progetto di Legge sulle Unioni Civili.

In questo caso, SSD invita a VOTARE SI, perché non via siano più trattamenti differenziati e discriminazioni nel riconoscimento ad ogni individuo dei diritti fondamentali dell’uomo. Riconoscere Diritti Fondamentali non toglie niente a nessuno, non obbliga nessuno, ma garantisce tutti!

TI RICORDIAMO CHE è IL PRIMO REFERENDUM SENZA QUORUM, ANCHE POCHE PERSONE POSSONO DECIDERE PER TUTTI, QUINDI L’INVITO DI SINISTRA SOCIALISTA DEMOCRATICA è DI ANDARE ALLE URNE E VOTARE SI, SULLA SCHEDA GIALLA, PER DIFENDERE I DIRITTI DI OGNUNO!