Si è tenuto ieri sera, presso la Sala Montelupo di Domagnano, il primo appuntamento del ciclo di incontri pubblici organizzato da Sinistra Socialista Democratica nell’ambito della campagna di adesione 2019.

I relatori Guerrino Zanotti, Segretario di Stato per gli Affari Interni, Giuseppe Maria Morganti, Capogruppo di SSD, e Vanessa D’Ambrosio, Consigliere di SSD e membro della Commissione Consiliare Permanente Affari Interni e Costituzionali, hanno posto l’accento sul ruolo nevralgico e sulla funzione strategica dell’amministrazione pubblica intesa quale fattore a supporto della definizione di un modello di sviluppo sostenibile, equo e competitivo.

In particolare, si è sottolineata l’esigenza di garantire maggiore efficienza e dinamicità all’attività amministrativa e in questa ottica sono stati segnalati interventi per semplificare la struttura organizzativa di alcuni settori già realizzati, quali ad esempio l’istituzione dello sportello unico per le imprese, e altri in fase di realizzazione, come ad esempio gli accorpamenti di alcuni uffici.

E’ stata poi evidenziata l’introduzione della posta elettronica certificata e della firma digitale, strumenti entrambi finalizzati a disciplinare e a migliorare i rapporti tra amministrazione pubblica e utenza, con specifico riferimento agli operatori economici.

Altro aspetto denso di significato è rappresentato dall’adozione del decreto delegato che semplifica le procedure per l’assegnazione degli appalti e delle forniture, puntando sulla trasparenza e sulla responsabilizzazione dei dirigenti.

Ed è proprio sul ruolo dirigenziale che prossimamente dovranno essere compiute riflessioni approfondite con l’obiettivo di prevedere l’introduzione di appositi strumenti di valutazione rispetto all’operato dei dirigenti che – va precisato – rappresentano il cuore pulsante di tutte le unità organizzative e dei singoli uffici e perciò vanno posti nelle migliori condizioni per lo svolgimento del loro lavoro attraverso processi di valorizzazione e responsabilizzazione e investendo decisamente sulla formazione.

In tale direzione si compirà un consistente passo in avanti con il prossimo varo della legge di riforma dell’ordinamento contabile che assegnerà ai dirigenti nuove e ulteriori competenze nell’utilizzo delle risorse pubbliche e che stabilirà un controllo di gestione permanente tendente a prevenire sprechi e a garantire un uso più coerente e razionale dei soldi dello stato.

Il Segretario di Stato per gli Affari Interni ha anche rimarcato la significativa svolta concretizzata dall’attuale governo nelle modalità di accesso ai posti di lavoro nel settore pubblico allargato: il sistematico ricorso al concorso pubblico e l’introduzione di regole chiare ed equilibrate fra gli interessi del dipendente e dell’Amministrazione, limitando lo strumento del distacco amministrativo ai solo staff delle Segreterie di Stato, sono le vere novità introdotte nell’ambito della gestione rispetto agli ultimi vent’anni.

Infine, è stata confermata la volontà di pervenire alla sottoscrizione con le parti sociali di un nuovo contratto del pubblico impiego, che tra i punti qualificanti potrebbe avere l’incremento dell’orario di lavoro passando dalle odierne 36 ore settimanali a 37,5 ore.

Sinistra Socialista Democratica informa sin da ora che il prossimo incontro con la cittadinanza si terrà giovedì 11 aprile p.v. alle ore 21.00 presso la Sala “Maestra Tonina” di Montegiardino, con la partecipazione del Segretario di Stato Augusto Michelotti per affrontare i temi concernenti il territorio e l’ambiente.

San Marino, lì 22 marzo 2019