Grazie eccellenza. Intervenire in dibattiti come quelli che riguardano la sanità è sempre interessante. Checchè se ne dica, la sanità sammarinese è un eccellenza. Ma lo è grazie soprattutto alla lungimiranza di chi, nel 1955, ha voluto strutturare e normare quello che tutti noi conosciamo e viviamo. Assieme all’istruzione, gratuita dall’inizio del ciclo degli studi alla fine, la sanità sammarinese è stimata e invidiata da tutto il circondario. Basti pensare alla qualità dei primari dei quali abbiamo usufruito in tutti questi anni, ma soprattutto alla gratuità dei servizi erogati. Ringrazio l’authority, sempre molto attenta e precisa alle esigenze del paese, per aver stilato una relazione esaustiva. Il passaggio chiave è nelle fasi conclusive del testo e dice: In epoca di crisi economica è necessario tutelare la salute come diritto fondamentale, imponendo al nostro sistema sanitario il compito di mitigare l’impatto della crisi finanziaria sulla salute. Garantire il diritto alla salute,  all’accesso alle cure senza dover pagare alcun ticket, è imprescindibile per mantenere l’attuale status quo, anche in periodi di crisi come questo. La spendig review non è solo giusta, ma sacrosanta per contenere la spesa pubblica, ma questa non può e non deve intaccare la qualità del nostro sistema sanitario. Ci sono altre strade percorribili, ed una l’abbiamo intrapresa da tempo e ampliata ieri ad esempio, firmando dei protocolli d’intesa con la regione Marche per sviluppare una maggiore sinergia tra i vari ospedali. Chiaramente per l’utenza che abbiamo a San Marino non possiamo avere l’eccellenze in tutti i settori, ma dobbiamo specializzarci in alcuni ambiti, come l’ortopedia che ha dimostrato di sapere essere appetibile anche all’estero, ma oggi anche l’oculistica, il pronto soccorso e il reparto medicina. Lavorare in sinergia con le regioni limitrofe, collaborando in rete è la miglior scelta  per uno scambio continuo di risorse in modo da  offrire il meglio in ogni settore a tutti i cittadini sammarinesi e residenti. Non voglio dimenticare il settore socio sanitario, settore di mia competenza, che nonostante qualche criticità organizzativa degli ultimi anni, ha sempre dimostrato, grazie ad un personale preparato professionalmente e soprattutto con grande attenzione al rapporto umano, di garantire elevati standard qualitativi. Non voglio dilungarmi troppo eccellenze, ringrazio di nuovo l’authority per la relazione.

Michele Muratori

Consigliere SSD