Signori, ma per caso, qualcuno si offende o si stupisce se dico che Carisp SM non si può certamente definire un esempio di gestione economico finanziaria impeccabile? O se dico che, anzi, siamo proprio a livelli catastrofici?

Perché, allora, tutto questo clamore? Perché questa gran levata di scudi, attorno alle decisioni prese dalla Segreteria alle Finanze, decisioni che al sottoscritto, sono apparse perfino ovvie. Una tra tutte, la sostituzione del CDA di Carisp SM, la cui azione in questi ultimi anni, mi sembra più che evidente, è stata fallimentare sotto ogni punto di vista.

Qualcuno forse si è dimenticato delle relazioni che da qualche anno, ogni anno, il FMI ha rilasciato sulla situazione di Carisp SM?

Qualcuno forse si è dimenticato dei circa 185 milioni di euro che lo Stato ha dato a Carisp SM, in varie fasi, nel tentativo di salvarla? Qualcuno si è chiesto che fine hanno fatto tutti quei soldi? Finiti. Polverizzati. Non ci sono più. E la situazione di Carisp SM è la medesima se non ulteriormente peggiorata.

In considerazione di ciò, credo si possa tranquillamente far rilevare come il tipo di gestione della Carisp SM sia stato assolutamente incapace di tutelare e proteggere gli interessi dello Stato e di tutti i suoi cittadini. Con tutti quegli ingenti capitali versati dallo Stato nelle sue casse non sono stati capaci di porre in atto alcun piano di ristrutturazione e rilancio dell’istituto.

Il vero buco nero di San Marino, se vogliamo citare qualcuno, è la Carisp SM.

In una situazione simile, io dico che sarebbe stato criminale non intervenire, altro che storie! Proprio come è accaduto negli anni passati. E bene ha fatto questo governo, proprio e soprattutto in virtù delle ingenti somme versate dallo Stato in Carisp SM, ad intervenire in questo modo, nell’intento di porre rimedio ad una situazione che non era ormai più sostenibile.

E l’opposizione in tutto questo cosa fa? Si schiera tutta compatta, partendo da Rete fino alla Democrazia Cristiana, passando per PS e PSD, in difesa di non si capisce bene che cosa. In un atteggiamento negazionista, intento a non vedere, a far finta di nulla, quasi a difendere l’indifendibile. Come se Carisp SM non avesse un recente passato a dir poco imbarazzante.

L’opposizione continua ad accusare l’esecutivo di creare panico nella cittadinanza, ma sinceramente, io cittadino mi preoccupo seriamente se vedo centinaia di milioni dello Stato sparire come se niente fosse, e NO, se vedo un governo che, invece, tenta di porre rimedio a una situazione simile.

E non voglio parlare di centri di potere o di complotti, da una parte o dall’altra. Ma dico che sarebbe auspicabile una maggiore consapevolezza, nonché onestà intellettuale, per riuscire ad agire tutti insieme nell’intento di abbattere quei centri di potere che fino ad oggi si sono trovati nelle condizioni di poter gestire ingenti somme di denaro; e che lo hanno fatto perseguendo gli interessi di pochi a scapito del bene comune.