Oggi 3 dicembre è la giornata dedicata alle persone con disabilità.

Il diritto ad avere condizioni di eguaglianza a prescindere dalle condizioni fisiche, psicologiche, ma anche economiche deve essere uno degli obiettivi prioritari di uno Stato.

Sul fronte della disabilità tanto c’è da fare: l’inclusione scolastica, i percorsi di sanità, l’amministratore di sostegno, sono già legge e devono ancora crescere nella cultura generale. Da completare gli interventi per l’inclusione nel mondo del lavoro e l’abbattimento delle barriere architettoniche. La sfida da vincere, infatti, è quella di inserire ed integrare la persona con disabilità nel contesto della quotidianità e quindi della normalità con un grande obiettivo, quello di garantire condizioni di vita indipendente.

Le “disabilità” sociali dipendono anche dalle condizioni economiche, è quindi altrettanto importante il raggiungimento dell’equità.

Sinistra Socialista Democratica saluta con grande favore il recente decreto delegato che istituisce l’ICEE (l’Indicatore della condizione economica per l’equità dei nuclei familiari).

Il nuovo strumento consentirà di garantire un equo e corretto utilizzo delle risorse pubbliche eliminando finalmente gli interventi a pioggia. Attraverso parametri analitici, l’ICEE determina le modalità di erogazione degli strumenti di protezione sociale e di prestazioni agevolate per la garanzia e l’esercizio di diritti fondamentali come quello allo studio, alla salute, all’accesso ai servizi previsti per le famiglie, i lavoratori, gli studenti, i pensionati.

Con l’ICEE, e cioè con la possibilità di valutare in maniera oggettiva redditi e patrimoni di chi intende accedere alla protezione sociale, chi ha più bisogno, avrà più coperture.

Si sta aprendo finalmente un nuovo capitolo, quello di una comunità che si aiuta e che riconosce che ognuno ha bisogni specifici rispetto alla sua condizione di vita.

Sinistra Socialista Democratica continuerà a dare tutto il proprio supporto per rendere più equa e più giusta la società sammarinese.

“Il primo passo nell’evoluzione dell’etica è un senso di solidarietà con altri esseri umani.” (Albert Schweitzer)